Muscolo Deltoide

Il muscolo deltoide è un muscolo triangolare arrotondato situato nella parte superiore del braccio e nella parte superiore della spalla. Prende il nome dal delta della lettera greca, che ha la forma di un triangolo equilatero. Il deltoide è attaccato da tendini allo scheletro a livello della clavicola, della scapola  e dell’omero.

Il muscolo deltoide è più largo nella parte superiore della spalla e si restringe lungo il braccio. La contrazione del muscolo deltoide si traduce in un’ampia gamma di movimenti del braccio alla spalla grazie alla sua posizione e all’ampia separazione delle sue fibre muscolari.

muscolo deltoide

Il deltoide ha tre origini: l’estremità laterale della clavicola, l’acromion della scapola nella parte superiore della spalla e la spina dorsale della scapola. Ciascuna origine fa partire una propria banda di fibre muscolari con la fascia anteriore che si forma nella clavicola, le fibre laterali che si formano nell’acromion e le fibre posteriori che si formano nella colonna vertebrale della scapola. Le bande si fondono quando si avvicinano al punto di inserimento sulla tuberosità deltoidea dell’omero.

Il deltoide ha tre funzioni distinte che corrispondono alle tre bande di fibre muscolari.

La contrazione delle fibre anteriori si flette e ruota medialmente il braccio tirando l’omero verso la clavicola.

La flessione e la rotazione mediale del braccio muovono il braccio anteriormente, come nel raggiungere in avanti o tirare una palla sottomano. Le fibre laterali tirano il braccio portando l’omero verso l’acromion. L’abduzione del braccio provoca l’allontanamento del braccio dal corpo, come nel raggiungere lateralmente.

La contrazione delle fibre posteriori si estende e ruota lateralmente il braccio tirando l’omero verso la colonna vertebrale della scapola. L’estensione e la rotazione laterale muovono il braccio posteriormente, come quando si arriva all’indietro o si avvolge per tirare una palla sottomano.