Epididimo

L’epididimo è una massa strettamente arrotolata di tubi sottili che trasporta lo sperma dai testicoli al dotto deferente nel sistema riproduttivo maschile. Lo sperma matura mentre passa attraverso l’epididimo in modo che sia pronto a fertilizzare gli ovuli quando entra nel dotto deferente.

L’epididimo è una spirale a forma di mezzaluna di dotti sottili situati all’interno dello scroto e posteriori al testicolo. La sua intera massa è in realtà un dotto singolo di sei metri di lunghezza che si avvolge su stesso così strettamente da occupare solo circa 4 cm.

epididimo

A partire dai dotti efferenti del testicolo, il dotto dell’epididimo si avvolge sulla parte superiore del testicolo e quindi sul lato posteriore. Quindi, vicino al fondo del testicolo, gira di 180 gradi e continua superiormente prima di unirsi al dotto deferente.
L’epididimo può essere diviso in tre regioni principali: la testa, il corpo e la coda. La testa è la regione più ampia e superiore, che riceve lo sperma dai condotti efferenti del testicolo. Sotto la testa c’è il corpo, che ha un diametro leggermente più stretto della testa e discende lungo il bordo posteriore del testicolo. Infine, la coda è la stretta porzione inferiore; si unisce al dotto deferente.

Il dotto dell’epididimo è costituito da un rivestimento epiteliale colonnare pseudostratificato circondato da uno strato di tessuto connettivo e muscolo liscio. Una caratteristica speciale di questo rivestimento  è la presenza di stereociglia – lunghi microvilli ramificati che aumentano la superficie delle cellule di rivestimento. Lo stereociglio aiuta il rivestimento dell’epididimo ad assorbire i liquidi in eccesso dal lume cavo, insieme allo sperma morto o difettoso. Il tessuto muscolare liscio si contrae in onde di peristalsi per spingerne lentamente lo sperma attraverso fino al dotto deferente.

Quando lo sperma entra per la prima volta nell’epididimo dal testicolo, è molto immaturo e diluito da un volume relativamente grande di liquido. La muscolatura liscia spinge lo sperma lungo il dotto con lente onde di peristalsi, in modo che lo sperma attraversi la sua intera lunghezza di 6 metri in circa due settimane. Durante questo periodo lo sperma viene fornito con sostanze nutritive secrete dal rivestimento e incubate mentre matura. Tutti gli spermatozoi difettosi e morti, insieme alla maggior parte del liquido, vengono lentamente assorbiti dall’organismo per concentrare lo sperma, che può essere conservato nell’epididimo per un massimo di un mese. Dopo un mese, lo sperma inizia a scadere e viene assorbito dalla stereociglia e sostituito da uno sperma più giovane. Poiché  lo sperma è necessario per l’eiaculazione, si sposta dall’epididimo al dotto deferente e in avanti nel tratto riproduttivo maschile.