Apparato riproduttivo maschile

L’apparato riproduttivo maschile comprende scroto, testicoli, dotti spermatici, ghiandole sessuali e pene. Questi organi lavorano insieme per produrre sperma, il gamete maschile e gli altri componenti dello sperma. Questi organi lavorano anche insieme per liberare lo sperma dal corpo e nella vagina dove può fertilizzare le cellule uovo per produrre prole.

apparato riproduttivo maschile

Anatomia del sistema riproduttivo maschile

Scroto

Lo scroto è un organo sacro fatto di pelle e muscoli che ospita i testicoli. Si trova inferiore al pene nella regione pubica. Lo scroto è composto da 2 buste affiancate con un testicolo situato in ciascuna busta. I muscoli lisci che compongono lo scroto consentono di regolare la distanza tra i testicoli e il resto del corpo. Quando i testicoli diventano troppo caldi per supportare la spermatogenesi, lo scroto si rilassa per allontanare i testicoli dal calore del corpo. Al contrario, lo scroto si contrae per spostare i testicoli più vicino al calore del corpo quando le temperature scendono al di sotto del range ideale per la spermatogenesi.

testicoli

I 2 testicoli , noti anche come testicoli, sono le gonadi maschili responsabili della produzione di sperma e testosterone. I testicoli sono organi ghiandolari ellissoidi lunghi circa 1,5 a 2 pollici e un pollice di diametro. Ogni testicolo si trova all’interno della propria sacca su un lato dello scroto ed è collegato all’addome da un cordone spermatico e un muscolo cremastere. I muscoli del Cremere si contraggono e si rilassano insieme allo scroto per regolare la temperatura dei testicoli. L’interno dei testicoli è diviso in piccoli compartimenti noti come lobuli. Ogni lobulo contiene una sezione di tubuli seminiferi rivestiti con cellule epiteliali. Queste cellule epiteliali contengono molte cellule staminali che dividono e formano cellule spermatiche attraverso il processo di spermatogenesi.

epididimo

L’ epididimo è un’area di deposito dello sperma che si avvolge attorno al bordo superiore e posteriore dei testicoli. L’epididimo è costituito da diversi piedi di tubuli lunghi e sottili che sono strettamente avvolti in una piccola massa. Lo sperma prodotto nei testicoli si sposta nell’epididimo per maturare prima di essere trasmesso attraverso gli organi riproduttivi maschili . La lunghezza dell’epididimo ritarda il rilascio dello sperma e consente loro di maturare il tempo.

Corde spermatiche e duttus deferenti

All’interno dello scroto, un paio di cordoni spermatici collega i testicoli alla cavità addominale. I cordoni spermatici contengono il dotto deferente insieme a nervi, vene, arterie e vasi linfatici che supportano la funzione dei testicoli.

Il dotto deferente , noto anche come dotto deferente, è un tubo muscolare che trasporta lo sperma superiormente dall’epididimo nella cavità addominale al dotto eiaculatorio. Il dotto deferente ha un diametro più largo dell’epididimo e utilizza il suo spazio interno per conservare lo sperma maturo. I muscoli lisci delle pareti del dotto deferente sono utilizzati per spostare lo sperma verso il dotto eiaculatorio attraverso la peristalsi.

Vescicole seminali

Le vescicole seminali sono una coppia di ghiandole esocrine grumose che immagazzinano e producono parte liquida dello sperma. Le vescicole seminali sono lunghe circa 2 pollici e si trovano posteriormente alla vescica urinaria e anteriormente al retto . Il liquido prodotto dalle vescicole seminali contiene proteine ​​e muco e ha un pH alcalino per aiutare gli spermatozoi a sopravvivere nell’ambiente acido della vagina. Il liquido contiene anche fruttosio per alimentare gli spermatozoi affinché sopravvivano abbastanza a lungo per fertilizzare l’ovocita.

Condotto eiaculatorio

Il dotto deferente passa attraverso la prostata e si unisce all’uretra in una struttura nota come dotto eiaculatorio. Il dotto eiaculatorio contiene anche i condotti delle vescicole seminali. Durante l’eiaculazione, il dotto eiaculatorio si apre ed espelle lo sperma e le secrezioni dalle vescicole seminali nell’uretra.

Uretra

Lo sperma passa dal condotto eiaculatorio verso l’esterno del corpo attraverso l’uretra, un tubo muscolare lungo da 8 a 10 pollici. L’uretra passa attraverso la prostata e termina nell’orifizio uretrale esterno situato sulla punta del pene. Anche l’urina che esce dal corpo dalla vescica urinaria passa attraverso l’uretra.

Prostata

La prostata è una ghiandola esocrina delle dimensioni di una noce che confina con l’estremità inferiore della vescica urinaria e circonda l’uretra. La prostata produce una grande porzione del liquido che costituisce lo sperma. Questo liquido è di colore bianco latte e contiene enzimi, proteine ​​e altre sostanze chimiche per supportare e proteggere lo sperma durante l’eiaculazione. La prostata contiene anche tessuto muscolare liscio che può restringere il flusso di urina o sperma.

Sfortunatamente la prostata è anche particolarmente suscettibile al cancro . Per fortuna, i test di salute del DNA possono dirti se sei a rischio genetico maggiore di sviluppare il cancro alla prostata a causa dei geni BRCA1 e BRCA2.

Le ghiandole di Cowper

Le ghiandole del Cowper , anche conosciute come le ghiandole bulbouretrali, sono una coppia di ghiandole esocrine di dimensioni di un pisello situate inferiormente alla prostata e anteriori all’ano. Le ghiandole del Cowper secernono un sottile liquido alcalino nell’uretra che lubrifica l’uretra e neutralizza l’acido dall’urina che rimane nell’uretra dopo la minzione. Questo fluido entra nell’uretra durante l’eccitazione sessuale prima dell’eiaculazione per preparare l’uretra per il flusso di sperma.

Pene

Il pene è l’organo sessuale esterno maschile situato superiormente allo scroto e inferiore all’ombelico. Il pene ha una forma approssimativamente cilindrica e contiene l’uretra e l’apertura esterna dell’uretra. Le grandi tasche di tessuto erettile nel pene gli permettono di riempirsi di sangue e diventare eretti. L’erezione del pene lo fa aumentare di dimensioni e diventare turgido. La funzione del pene è di consegnare lo sperma nella vagina durante i rapporti sessuali. Oltre alla sua funzione riproduttiva, il pene consente anche l’escrezione di urina attraverso l’uretra verso l’esterno del corpo.

Sperma

Lo sperma è il fluido prodotto dai maschi per la riproduzione sessuale ed è eiaculato fuori dal corpo durante i rapporti sessuali. Lo sperma contiene spermatozoi, i gameti riproduttivi maschili, insieme a un certo numero di sostanze chimiche sospese in un mezzo liquido. La composizione chimica dello sperma conferisce una consistenza densa e appiccicosa e un pH leggermente alcalino. Questi tratti aiutano lo sperma a sostenere la riproduzione aiutando lo sperma a rimanere all’interno della vagina dopo il rapporto e a neutralizzare l’ambiente acido della vagina. Nei maschi adulti sani, lo sperma contiene circa 100 milioni di cellule spermatiche per millilitro. Questi spermatozoi fecondano gli ovociti all’interno delle tube di Falloppio femminili .

Fisiologia del sistema riproduttivo maschile

spermatogenesi

La spermatogenesi è il processo di produzione dello sperma e avviene nei testicoli e nell’epididimo dei maschi adulti. Prima della pubertà, non c’è spermatogenesi a causa della mancanza di trigger ormonali. Durante la pubertà, la spermatogenesi inizia quando vengono prodotti l’ormone luteinizzante (LH) e l’ormone follicolo-stimolante (FSH). LH innesca la produzione di testosterone da parte dei testicoli mentre l’FSH innesca la maturazione delle cellule germinali. Il testosterone stimola le cellule staminali nei testicoli noti come spermatogonium a subire il processo di sviluppo in spermatociti. Ogni spermatocita diploide attraversa il processo di meiosi I e si divide in 2 spermatociti secondari aploidi. Gli spermatociti secondari attraversano la meiosi II per formare 4 cellule spermatiche aploidi. Le cellule spermatidi attraversano quindi un processo noto come spermiogenesi dove crescono un flagello e sviluppano le strutture della testa dello sperma. Dopo spermiogenesi, la cellula è finalmente una cellula spermatica, o spermatozoi. Gli spermatozoi vengono rilasciati nell’epididimo dove completano la loro maturazione e diventano in grado di muoversi da soli.

Fecondazione

La fecondazione è il processo mediante il quale uno spermatozoo si combina con un ovocita, o cellula uovo, per produrre uno zigote fertilizzato. Lo sperma rilasciato durante l’eiaculazione deve prima nuotare attraverso la vagina e l’utero e nelle tube di Falloppio dove possono trovare un ovocita. Dopo aver incontrato l’ovocita, lo sperma deve poi penetrare negli strati esterni della corona radiata e della zona pellucida dell’ovocita. Lo sperma contiene enzimi nella regione acrosomica della testa che permettono loro di penetrare in questi strati. Dopo aver penetrato all’interno dell’ovocita, i nuclei di queste cellule aploidi si fondono per formare una cellula diploide nota come zigote. La cellula zigote inizia la divisione cellulare per formare un embrione.