Osso sacro

L’osso sacro è una grande vertebra a forma di cuneo all’estremità inferiore della colonna vertebrale. Forma la base solida della colonna vertebrale dove si interseca con le ossa dell’anca per formare il bacino. Il sacro è un osso molto forte che sostiene il peso della parte superiore del corpo in quanto si sviluppa attraverso il bacino e nelle gambe. A livello evolutivo, il sacro si forma da cinque vertebre singole che iniziano ad aderire durante la tarda adolescenza e la prima età adulta per formare un osso singolo intorno ai trent’anni.

osso sacro

Una cresta di tubercoli lungo la superficie posteriore del sacro rappresenta i processi spinosi di queste ossa fuse.

Alla sua estremità superiore larga, il sacro forma l’articolazione lombosacrale fibrocartilaginea con la quinta vertebra lombare sopra di esso. Il sacro si assottiglia in un punto all’estremità inferiore, dove forma l’articolazione sacrococcigea fibrocartilaginea con il minuscolo coccige (osso della coda). Ai lati laterali sinistro e destro il sacro forma le articolazioni sacro-iliache con il ileo delle ossa dell’anca per formare la pelvi rigida. Molti legamenti legano strettamente le articolazioni sacro-iliache per ridurre il movimento e solidificare il bacino. Lungo la sua superficie anteriore il sacro è concavo per fornire uno spazio più ampio all’interno della cavità pelvica. L’osso sacro femminile è più corto, più largo e più curvo più posteriormente rispetto all’osso sacro per fornire più spazio per il passaggio del feto attraverso il canale del parto durante il parto.

Molti nervi della cauda equina all’estremità inferiore del midollo spinale passano attraverso l’osso sacro. Questi nervi entrano nell’osso sacro dal forame vertebrale delle vertebre lombari attraverso il canale sacrale simile a tunnel. Dal canale sacrale questi nervi si diramano e escono dall’osso sacro attraverso quattro paia di fori sui lati del canale chiamati foramina sacrale o attraverso lo iato sacrale all’estremità inferiore del canale.

Il sacro serve diverse importanti funzioni nei sistemi riproduttivi scheletrico, muscolare, nervoso e femminile. Agendo come chiave di volta del bacino, l’osso sacro blocca le ossa del bacino insieme sul lato posteriore e sostiene la base della colonna vertebrale mentre si interseca con il bacino. Diversi muscoli chiave dell’articolazione dell’anca, tra cui il grande gluteo, iliaco e piriforme, hanno origine sulla superficie del sacro e tirano l’osso sacro per muovere la gamba. L’osso sacro circonda e protegge i nervi spinali della parte bassa della schiena mentre si snodano inferiormente verso la fine del tronco e nelle gambe. Infine, l’osso sacro aiuta a formare la cavità pelvica che sostiene e protegge gli organi delicati della cavità addominopelvica e fornisce lo spazio per il passaggio del feto durante il parto.